SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Atlete paralimpiche vero attaccamento al tricolore

Gareggiare per il tricolore

printDi :: 19 gennaio 2022 20:10
Atlete paralimpiche vero attaccamento al tricolore

Atlete paralimpiche vero attaccamento al tricolore

(AGR) Atlete paralimpiche vero attaccamento al tricolore

Cav. Renato Giovannelli

Federica Cudia, mazarese, campionessa nello sport e nella vita, per la quale non si può che essere orgogliosi di averla concittadina e Insignita al merito della Repubblica " Cavaliere", non solo per le notevoli  affermazioni  nel campo dello sport che l'hanno consacrata tra le più forte atlete paraolimpiche del mondo nella disciplina del tennis da tavolo, ma per la sua determinazione la sua tenacia, la sua personalità per il suo essere donna che ama lo sport italiano e l'Italia rendendola NUMERO 1!

Federica, mazarese, classe 1989, diversamente abile, sin da bambina si appassiona al tennis da tavola e con grande forza di volontà, determinazione e consapevolezza dei propri mezzi   giovanissima si afferma in campo nazionale e internazionale vincendo numerosissimi tornei.

A partire dal 2005 e gli anni a seguire si afferma a livello europeo e mondiale portando e stringendolo forte, sempre alle premiazioni la bandiera Italiana, il nostro tricolore. Ma la giornata che Federica non dimenticherà mai è quella di un caldo giorno di Agosto del 2008, in Pechino, ai giochi Paraolimpici, quando al termine di tante appassionanti sfide con agguerrite atlete straniere, consegue la medaglia d'argento e impazzendo di gioia prima si avvolge nel tricolore della nostra bandiera poi   inizia a sventolarlo mostrandolo con fierezza, al numerosissimo pubblico presente nel palazzetto dello sport. Per minuti, con orgoglio continua a sventolare il vessillo italiano, poi vi si avvolge nuovamente, stringendolo forte al suo corpo. Federica grazie alla sua impresa, l'ennesima, fa sì che il tricolore, la bandiera simbolo dell'unità d'Italia. ancora una volta garrisce in terra straniera, nel lontano oriente e vedendo la gioia e la fierezza della nostra campionessa "" avvolta nel vessillo italico"" ricordiamo con rispetto e commozione le parole del patriota italiano e ispiratore dell'omonimo inno, Goffredo Mameli nel " canto degli italiani" <raccolgici un'unica BANDIERA, una speme di fonderci assieme, qual'ora scoccò!! >`

FEDERICA CUDIA e LA BANDIERA Italiana

un assioma tra una grande donna, una grande atleta a livello internazionale e il tricolore simbolo di speranza di resilienza di riscossa.

 

Gen.B. Cav. Renato Giovannelli,

Generale G.d.F. In quiescenza, ha prestato servizio e comandato vari reparti nelle regioni Lazio, Lombardia, Sardegna e Sicilia ove a Palermo e' stato posto in congedo per limiti di età col grado di generale di brigata.

Laureato in Scienze della difesa e della Sicurezza.

Cavaliere della Repubblica, presidente della sezione territoriale ANCRI di Mazara del Vallo. 

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE