SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Week end a Roma e sul litorale, più controlli e posti di blocco

La polizia locale schierata annuncia controlli a tappeto e sopratutto il pugno duro con quanti non hanno le motivazioni previste per gli spostamenti. Da Torvajanica a Nettuno spiagge proibite. A Fiumicino attivato il servizio di emergenza sociale

printDi :: 20 marzo 2020 20:09
controlli vigili urbani

controlli vigili urbani

(AGR) Giro di vite nei controlli a Roma ed Ostia. Era atteso e prevedibile dopo le decine di segnalazioni di trasgressioni ed il pericolo di diffusione del virus che oramai è arrivato nel Lazio. Nel fine settimana la polizia locale ha previsto decine di controlli e soprattutto, si legge sulle disposizioni operative impartite ai vigili,  ai posti di blocco dovranno essere fermate e controllate tutte le auto e non solo, come viene fatto abitualmente, eseguire controlli a tampone. Tutti dovranno essere controllati, le file di auto potranno essere interrotte solo in presenza che possa provocare pericolo alla circolazione. Le ragioni per gli spostamenti sono: ragioni di lavoro o situazioni di necessità o spostamenti per motivi di salute. Controlli attenti saranno anche assicurati nei parchi cittadini nei quali vige il divieto di accesso. Per quanto riguarda l’attività motoria la stessa dovrà essere svolta nel rispetto del distanziamento interpersonale ed evitando e sanzionando eventuali aggregazione di persone. Il litorale, intanto si blinda: è stata vietata, tramite ordinanza, qualsiasi attività sull’arenile e sulla spiaggia lungo l’intero tratto che va da Torvaianica a Nettuno, fino al 3 aprile, salvo diverse disposizioni. Inoltre sono stati intensificati ulteriormente i controlli coordinati dei confini territoriali, da parte delle Forze dell’Ordine, per garantire il rispetto delle misure adottate dal Governo,  evitando assembramenti e spostamenti non autorizzati da un Comune all’altro.

“Un provvedimento che si è reso necessario – spiegano i Sindaci di Anzio, Ardea, Nettuno e Pomezia – per evitare assembramenti e scongiurare ogni possibile contagio. Invitiamo nuovamente tutti i cittadini a restare a casa e ad uscire laddove strettamente necessario. Per sconfiggere il Covid19 e tornare quanto prima alla normalità, dobbiamo rispettare alla lettera le prescrizioni del Governo e, nonostante le belle giornate, evitare le passeggiate all’aperto. Insieme ce la faremo. Noi Sindaci restiamo a vostra disposizione fino alla fine di questa emergenza e continueremo ad informarvi”. Intanto a Fiumicino l’assessore alle politiche sociali Anna Maria Anselmi comunica: "Da oggi è stato intensificato il servizio di emergenza sociale dell'assessorato alle politiche sociali, già attivo da qualche giorno a seguito della crisi data dal coronavirus. Il servizio assicura una risposta immediata ai bisogni delle nostre cittadine e dei nostri cittadini - spiega Anselmi - che in questo momento di emergenza si trovino ad avere bisogno di aiuto e sostegno". "Contattando i numeri 0665210605 - 0665210640 o la mail segretariato.sociale@comune.fiumicino.rm.it sarà possibile richiedere un aiuto sia per la fornitura di generi alimentari, di farmaci e per altre necessità - continua l'assessore -. Gli operatori del servizio sociale saranno pronti ad accogliere le richieste fornendo una risposta immediata al bisogno"

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
x

ATTENZIONE