SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Sorpreso a spacciare vicino ad una scuola, oltre agli arresti domiciliari arriva anche il DACUR

Un 52enne italiano è stato bloccato nei pressi di un bar conosciuto come abituale ritrovo da parte di assuntori di hashish. Oltre agli arresti domiciliari il Questore ha emesso a carico del 52enne un D.A.C.U.R  (divieto d’accesso alle aree urbane) per due anni

printDi :: 07 luglio 2021 13:10
Sorpreso a spacciare vicino ad una scuola, oltre agli arresti domiciliari arriva anche il DACUR

(AGR) E’stato sorpreso a spacciare il 14 giugno scorso nei pressi di piazza Ragusa e tempestivamente arrestato dagli agenti della Polizia di Stato. S.G., 52enne italiano, è stato bloccato nei pressi di un bar conosciuto come abituale ritrovo da parte di assuntori di hashish e, perquisito, è stato trovato in possesso di un ingente quantitativo di droga, oltre che di denaro contante.

Di pari passo al procedimento penale che ha permesso di sottoporre il 52enne, a seguito dell’udienza di convalida dell’arresto, agli arresti domiciliari con applicazione del braccialetto elettronico, è stata avviata dalla Divisione Anticrimine, diretta da Angela Altamura, un‘istruttoria finalizzata alla emissione di un provvedimento  DACUR ( Divieto di accesso alle aree urbane) a suo carico.

Il Questore di Roma, considerato il luogo dove è avvenuto il fatto ovvero in corrispondenza di esercizi pubblici ed in prossimità dell’Istituto Scolastico Giacomelli, comprensivo di una scuola primaria di primo grado e di una scuola media; considerata l’elevata presenza di giovani e studenti nonché l’esigenza di garantire la tranquillità e la sicurezza pubblica di tutti i cittadini, ha emesso a carico del 52enne  un D.A.C.U.R  (divieto d’accesso alle aree urbane) che dispone un divieto di ingresso della durata di 2 anni per i locali pubblici e loro pertinenze ubicati a piazza Ragusa e nell’area compresa tra via Mestre, via Monselice, via Tuscolana, via San Remo, via Pescara, via San Antonio Maria Gianelli, via della Stazione Tuscolano.L’inosservanza del provvedimento prevede la reclusione da 6 mesi a 2 anni e una multa da 8 a 20 mila euro. Il provvedimento è stata notificata dagli agenti del VII Distretto S. Giovanni, diretto da Antonio Soluri, nei giorni scorsi.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE