SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Roma Centro, sequestro preventivo per una discoteca e sospesa una licenza per il mancato rispetto delle norme anti-covid

All’interno di una discoteca i poliziotti hanno trovato giovani, privi di mascherine, ben oltre la capienza consentita e venivano, inoltre, riscontrate numerose violazioni di carattere amministrativo, sanzionate per un ammontare di 4.500 euro.

printDi :: 24 dicembre 2021 17:21
Roma Centro, sequestro preventivo per una discoteca e sospesa una licenza per il mancato rispetto delle norme anti-covid

(AGR) Continuano i controlli della Polizia di Stato per il rispetto della normativa anticovid, controllate 7 attività commerciali in centro. Gli agenti del I Distretto Trevi, insieme alla Divisione P.A.S. della Questura, al Reparto Prevenzione Crimine e alla Polizia Locale Roma Capitale, hanno verificato il rispetto delle prescrizioni previste in tema di Green Pass, controllando numerosi esercizi pubblici e i relativi avventori.

In particolare, all’interno di una discoteca, erano presenti giovani, privi di mascherine, ben oltre la capienza consentita e venivano, inoltre, riscontrate numerose violazioni di carattere amministrativo, sanzionate per un ammontare di 4.500 euro.Il locale, che era già stato oggetto di sequestro preventivo in altre 2 circostanze per violazione delle normative anticovid e per violazione delle prescrizioni imposte dalla Commissione di Vigilanza dei Locali di Pubblico Spettacolo, è stato nuovamente posto sotto sequestro preventivo per quest’ultima violazione.

In un’altra attività del centro i poliziotti hanno scovato un ragazzo, denunciato poi per il reato di sostituzione di persona e sanzionato per l’infrazione della normativa anti-Covid, che per entrare aveva esibito il Green Pass intestato ad un’altra persona non presente.

Un secondo provvedimento di chiusura è stato disposto dal Questore di Roma, ai sensi dell’articolo 100 del T.U.L.P.S, nei confronti di un locale vicino a piazza Navona. La decisione segue ad un’attenta istruttoria avviata dalla Divisione Amministrativa e Sociale  e a capillari controlli amministrativi effettuati costantemente dagli agenti del I Distretto Trevi Campo Marzio nel centro della capitale.  Il locale è stato oggetto di ripetute ispezioni da parte dei poliziotti, in quanto, proseguendo la somministrazione sino a tardi, favoriva, contrariamente a quanto disposto dalla normativa finalizzata al contenimento della diffusione del covid 19, il concentramento di persone. Il locale era già stato sanzionato per violazione della normativa anti-covid e chiuso temporaneamente per 2 giorni.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE