SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Malamovida, arresti e denunce, chiusi quattro locali

Un fine settimana con i nervi tesi. La Polizia è tornata in forze a Trastevere per il controllo delle aree interessate dalla movida. Al termine delle verifiche svoltosi all'interno dei locali ai fini del rispetto della normativa anti-covid, 4 locali sono stati chiusi e 13 sanzionati

printDi :: 12 febbraio 2022 15:19
Polizia materiale sequestrato

Polizia materiale sequestrato

(AGR) Continuano senza sosta i controlli interforze predisposti dalla  Questura di Roma nelle zone maggiormente interessate dal fenomeno della movida. Le verifiche hanno riguardato non solo il rispetto della normativa anti covid e gli assembramenti, ma la regolarità dell’attività degli esercizi commerciali, l’osservanza dell’ordinanza sindacale di chiusura anticipata dei minimarket, e soprattutto il divieto di somministrazione di alcolici ai minori.

Gli agenti in borghese dei commissariati, in sinergia con i “Falchi” della squadra mobile, gli agenti delle volanti e della sezione operativa dell’Ufficio di Gabinetto hanno presidiato le zone di movida per contrastare e sventare eventuali reati predatori.

I servizi straordinari messi in atto dagli agenti del commissariato San Lorenzo unitamente alla Divisione Amministrativa e sociale della Questura di Roma, agli agenti della Polizia Locale e Guardia di Finanza sezione tributaria, al fine di assicurare il rispetto delle norme per il contenimento della diffusione dell'epidemia da COVID-19 e contrastare il fenomeno cosiddetto della “mala movida”,  hanno permesso di sottoporre a controllo 288 persone e 55 locali, di cui 8 sanzionati amministrativamente.  Per 2 di loro è stata disposta la chiusura temporanea di 2 e 5 giorni per violazioni della normativa anti covid e vendita di alcolici fuori orario. Un terzo locale è stato sanzionato per il mancato rispetto delle misure di contenimento emanate ai sensi del D.P.C.M. 02.03.2021 con conseguente chiusura accessoria del locale di 3gg.

Sono 5, invece, i locali sanzionati per violazioni tributarie e fiscali e impiego di lavoratori senza contratto. Infine, sono stati emessi 31 verbali per violazioni al codice della strada.

2 le persone arrestate in flagranza, una  di 19 anni per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale ed un’altra di 41 anni per spaccio di sostanza stupefacente: entrambi gli arresti sono stati convalidati. 2 le denunce a piede libero per porto di strumenti atti ad offendere e oltraggio a Pubblico Ufficiale.

Infine, sempre gli agenti del commissariato San Lorenzo, a seguito di attività investigativa conseguente a segnalazione "Youpol", hanno arrestato un ventenne   sorpreso nella cessione di una dose di hashish in Piazza della Immacolata. La successiva perquisizione domiciliare ha permesso di rinvenire 2 panetti di hashish, ciascuno di un etto e cinque singole dosi, oltre ad un bilancino di precisione e 900 euro in contanti. Per il 20enne è stato disposto l’obbligo di firma.

Durante la notte, gli agenti del Commissariato Trastevere e i Falchi della Squadra Mobile hanno tratto in arresto, in vicolo De Renzi, due algerini responsabili della rapina di un telefono cellulare ai danni di un giovane italiano di 22 anni. I 2 uomini di 21 e di 29 anni sono stati poi sottoposti a perquisizione personale che ha permesso di rinvenire altresì una carta d’identità, una carta di credito e un telefono cellulare privo di sim, appartenente ad un'altra persona: per entrambi l’arresto è stato convalidato.

Sempre in zona Trastevere gli agenti hanno controllato vari esercizi commerciali e 1 di essi è stato sanzionato per il mancato rispetto delle misure di contenimento emanate ai sensi del D.P.C.M. 02.03.2021 con conseguente chiusura accessoria del locale per 3gg.

Photo gallery

Polizia materiale sequesatrato

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE