SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

La sorella gli nega la macchina e lui distrugge....casa

La donna ha riferito agli agenti che l’uomo, già arrestato in precedenza a causa del suo comportamento violento,  dopo la scarcerazione ha alternato periodi di tranquillità ad altri estremamente violenti, causati probabilmente dal consumo di droga

printDi :: 02 luglio 2020 20:02
La sorella gli nega la macchina e lui distrugge....casa

(AGR) Gli agenti del commissariato Prenestino, diretto da Roberto Arneodo, hanno arrestato un 44enne italiano, R. M. responsabile di maltrattamenti in famiglia e resistenza a Pubblico Ufficiale. I poliziotti sono intervenuti in via Atessa a seguito della segnalazione di una persona in escandescenze e, giunti sul posto, hanno udito immediatamente forti urla maschili provenire dallo stabile e contestualmente a pochi metri hanno notato una donna in lacrime che chiedeva aiuto.

Questa ha riferito di aver chiamato la Polizia perché il fratello, a seguito di una lite per futili motivi, scatenata dalla richiesta dell’uomo di avere le chiavi della sua autovettura e del rifiuto ricevuto dalla donna poiché il fratello non aveva la patente di guida, ha iniziato a distruggere l’appartamento dove si trovava anche la madre disabile, costretta su una sedia a rotelle. Gli agenti, entrati immediatamente nello stabile, hanno trovato sulla rampa di scale l’uomo a torso nudo in stato di agitazione che, alla vista dei poliziotti, si è precipitato nuovamente all’interno dell’appartamento.

Sul pianerottolo, invece, gli agenti hanno visto un’anziana donna su una sedia a rotelle che a fatica cercava di allontanarsi dall’abitazione. Quando i poliziotti hanno cercato di fermarlo temendo che stesse cercando un’arma o un oggetto atto ad offendere, l’uomo si è scagliato contro quest’ultimi che sono riusciti a fermarlo soltanto grazie all’intervento di altri agenti che erano giunti in ausilio sul posto. La sorella ha riferito agli agenti che l’uomo, già arrestato in precedenza a causa del suo comportamento violento,  dopo la scarcerazione ha alternato periodi di tranquillità ad altri estremamente violenti, causati probabilmente dal consumo di sostanze stupefacenti da parte dello stesso. L’uomo è stato arrestato e associato presso la casa Circondariale di Regina Coeli.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE