SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Fiumicino, aggredisce i poliziotti con una scacciacani, caricato in auto prende a testate il plexigas, finisce in manette

Un uomo in escandescenza in una pizzeria all'arrivo degli agenti cerca di allontanarsi, raggiunto e bloccato si divincola e cerca di impugnare pistola scacciacani, bloccato e condotto in Commissariato aggredisce e minaccia gli agenti

printDi :: 21 maggio 2021 14:43
Fiumicino, aggredisce i poliziotti con una scacciacani, caricato in auto prende a testate il plexigas, finisce in manette

(AGR) Un uomo che dava in escandescenza all’interno di una pizzeria in località Fiumicino, questa la segnalazione al 112. Inoltre, mentre la volante del commissariato di Fiumicino si apprestava a raggiungere il luogo segnalato, diverse ulteriori segnalazioni indicavano che la persona era armata di una pistola. Così gli agenti, arrivati in via della Torre Clementina ed una volta scesi dalla volante con il giubbotto antiproiettile indossato, hanno subito notato il generale ‘fuggi fuggi’ sia dall’interno del locale, che ai tavoli esterni della pizzeria ed un uomo che, in evidente agitazione psicofisica urlava frasi incomprensibili.

Lo stesso, appena notata la presenza dei poliziotti, ha cercato di fuggire, ma è stato subito bloccato. Nel momento in cui l’uomo – successivamente identificato per L.R., italiano di 49 anni – veniva perquisito, ha subito cercato di divincolarsi mettendo le mani dietro la schiena, nella cintura dei pantaloni, ma è stato di nuovo bloccato prima che potesse impugnare l’arma.

Una pistola scacciacani, con il tappo rosso non visibile in quanto spinto all’interno della canna ed un caricatore completo di cartucce, questo quanto rinvenuto e sequestrato dagli agenti indosso all’uomo. Ed una volta posto all’interno dell’autovettura di servizio per essere accompagnato presso gli uffici del commissariato diretto da Somma Catello, L.R., ha iniziato a minacciare gli agenti e a compiere atti di autolesionismo colpendo con delle testate il plexiglass divisorio interno. L’uomo infine è stato arrestato per resistenza, oltraggio e minacce a Pubblico Ufficiale e procurato allarme.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE