SEI GIA' REGISTRATO? EFFETTUA ADESSO IL LOGIN.



ricordami per 365 giorni

HAI DIMENTICATO LA PASSWORD? CLICCA QUI

NON SEI ANCORA REGISTRATO ? CLICCA QUI E REGISTRATI !

Fiumicino, i cittadini dell'Isola Sacra hanno vinto, il comune cerca un'area alternativa a via Monte Solarolo per l'isola ecologica

Montino: questa amministrazione non è sorda alle richieste dei cittadini. Erano state sollevate delle perplessità su questo progetto in via Monte Solarolo, abbiamo voluto fare ulteriori verifiche per trovare, se possibile, una soluzione alternativa che sia lontana dalle abitazioni

printDi :: 28 marzo 2022 22:24
Fiumicino, i cittadini dell'Isola Sacra hanno vinto, il comune cerca un'area alternativa a via Monte Solarolo per l'isola ecologica

(AGR) "Ho voluto incontrare insieme al vicesindaco Di Genesio Pagliuca, all'assessore all'ambiente Cini, alla consigliera regionale Califano e ad alcuni consiglieri comunali una delegazione di cittadini di via Monte Solarolo a Isola sacra sul tema dell'isola ecologica che in quell'area abbiamo ipotizzato di realizzare grazie ai finanziamenti del Pnrr”. Lo dichiara il sindaco di Fiumicino Esterino Montino.

“Questa Amministrazione – spiega – non è sorda alle richieste che arrivano dai cittadini, questo il motivo dell'incontro. A seguito anche del recente evento sui rifiuti che si è svolto in aula comunale, dove erano state sollevate delle perplessità su questo progetto in via Monte Solarolo, abbiamo voluto fare ulteriori verifiche per trovare, se possibile, una soluzione alternativa che sia lontana dalle abitazioni e dunque che sia idoneo alla Città. L'unico vincolo che abbiamo, legato al Pnrr, è l'urgenza nel procedere e è che l'impianto sorga su un'area pubblica, com'è quella in via Monte Solarolo appunto. Stiamo lavorando per trovare un'altra area regionale, quindi pubblica, lontana dalle case e senza vincoli che impediscano la realizzazione dell'isola ecologica, un'area che dunque possa andare bene per il progetto. L'amministrazione farà desso tutte le procedure necessarie”.

“La nostra volontà – conclude – è sempre stata quella di chiudere il ciclo dei rifiuti, e per farlo dobbiamo realizzare un'isola ecologica per i 35 mila residenti di Isola sacra dove possano conferire rifiuti ingombranti, sfalci, potature e raee Non una discarica, dunque, ma un impianto a servizio della cittadinanza. Siamo certi che questa soluzione alternativa, qualora si realizzi, sarà condivisa dalla popolazione".

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE