Roma, cresce la protesta degli Ncc

AGR Donate 

AGR

Agenzia di Stampa


AGR Video on Line
Il Tour di 'Non Fare della Tua Vita un Gioco' fa tappa in Ancona
X Municipio, in funzione il Tritovagliatore
Ostia, torna a splendere la Rotonda
Panda Raid 2019, dopo 11 anni per la prima volta un Team Italiano sul Podio
Panda Raid 2019, iniziata l'avventura per la Panda romana del Team XXX Zero
Ostia: incendio Pineta di Castel Fusano, Acilia: in fiamme gli argini del Tevere
Ostia, le ruspe aprono la strada...ad un nuovo lungomare
Acilia Nord, un quartiere dimenticato!!!
Acilia Nord, i cittadini denunciano lo stato di abbandono del quartiere
Municipio X rivoluzione in arrivo nella raccolta differenziata
AGR Partner

Aruba.it Business Partner

  

testo testo

AGR Associazione giornalistica Radiotelevisiva

Città Commercio La più grande rete social della PMI



 

Per la pubblicità su questo spazio contatta la redazione a questo indirizzo:   redazione@agronline.it

 

BIAUTO Group srl societa' di autoriparazione e officina autorizzata FIAT ALFA ROMEO e LANCIA

Area Riservata
Login:
Password:
Notizie
Notizie Regionali
Link Utili

intopic
Regione: Nazionali    Sezione: AGR - Lavoro2/1/2019 12:44:00 PM

Roma, cresce la protesta degli Ncc

Gli autisti delle auto a nolo contestano l'emendamento approvato dal Senato sui limiti territoriali imposti alla categoria



 

(AGR)Cresce la protesta degli NCC, il cui servizio è a rischio. La protesta, sfociate in assemblee e proteste spontaneee nell'area della stazione Termini, è stata scatenata dall’emendamento governativo, approvato dal Senato, che vorrebbe dare una cornice normativa più definita all’attività degli Ncc, evitando che il loro servizio vada a far concorrenza ai Taxi. “Assurdo chiedere limiti territoriali,  - si legge su una nota diffusa da NCC.it – aggiungendo limiti concorrenziali e limiti di impresa, obbligando l’ncc al rientro in rimessa del comune di appartenenza alla fine di ogni servizio”.

“Con questa votazione di fatto lo Stato ed in particolar modo il Movimento 5 stelle ha decretato la fine del settore del noleggio con conducente per  pagare una cambiale politica riconosciuta anche in fase di votazione al senato dal Partito democratico, il così detto “voto di scambio”.A causa di questo, - continua la nota -  centinaia di migliaia di persone che grazie al lavoro di ncc producevano reddito per loro e i loro cari, contribuendo anche al 1% del pil  italiano, finiranno per non aver  più modo di soddisfare il fabbisogno delle loro famiglie. La Ncc.it  ad esempio, con l’entrata in vigore della legge non potrà più effettuare servizi per i propri clienti in quanto questo decreto va a limitare pesantemente l’operatività e le modalità di espletamento degli stessi, eliminando la concorrenzialità ed il libero mercato.Il decreto, infatti, pone limiti territoriali, limiti concorrenziali e limiti di impresa, obbligando l’ncc al rientro in rimessa del comune di appartenza alla fine di ogni servizio, all’ uso del voucher elettronico, e al blocco del rilascio delle autorizzazioni per un anno da parte di tutti i comuni italiani senza contare il totale dissenso verso nuove piattaforme tecnologiche che nel 2019 sarebbero più che opportune.

Di fatto saremo operativi fino al 29 marzo 2019 data in cui decadrà la sospensione della proroga data per l’attuazione delle sanzioni amministrative ai veicoli che vengono trovati in fragranza di reato. Continueremo a comunicare gli sviluppi di questa situazione anche tramite la https://voglio.luxury che è diventata per ora l'unico punto di riferimento.Ad oggi tutto l’indotto non sa come comportarsi, la categoria intera si sente frastornata, non ascoltata ed estremamente violentata da un accanimento esagerato da parte del Movimento 5 stelle che è salito al potere proclamando la sua vicinanza al popolo e che di fatto ascolta solo la voce di una lobby ormai radicata da anni”.



Autore: AGR - Redazione - E. BIANCIARDI

RISERVATA © Copyright Agr On Line

AGR 

L'Informazione che rompe il silenzio

"Partecipa anche tu, con un piccolo contributo,

affinchè l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti"

AGR TV la Tv a portata di Click

AGRTV Live

 

 AGR

L'informazione che rompe il silenzio