Roma, scontro su collocazione nuova discarica

AGR Donate 

AGR

Agenzia di Stampa


AGR Video on Line
Ostia, la sicurezza sulla Roma-Lido affidata alla video-sorveglianza
Il Tour di 'Non Fare della Tua Vita un Gioco' fa tappa in Ancona
X Municipio, in funzione il Tritovagliatore
Ostia, torna a splendere la Rotonda
Panda Raid 2019, dopo 11 anni per la prima volta un Team Italiano sul Podio
Panda Raid 2019, iniziata l'avventura per la Panda romana del Team XXX Zero
Ostia: incendio Pineta di Castel Fusano, Acilia: in fiamme gli argini del Tevere
Ostia, le ruspe aprono la strada...ad un nuovo lungomare
Acilia Nord, un quartiere dimenticato!!!
Acilia Nord, i cittadini denunciano lo stato di abbandono del quartiere
AGR Partner

Aruba.it Business Partner

  

testo testo

AGR Associazione giornalistica Radiotelevisiva

Città Commercio La più grande rete social della PMI



 

Per la pubblicità su questo spazio contatta la redazione a questo indirizzo:   redazione@agronline.it

 

BIAUTO Group srl societa' di autoriparazione e officina autorizzata FIAT ALFA ROMEO e LANCIA

Area Riservata
Login:
Password:
Notizie
Notizie Regionali
Link Utili

intopic
Regione: Lazio    Sezione: AGR - Ambiente - Territorio10/8/2018 1:04:00 PM

Roma, scontro su collocazione nuova discarica

Michela Califano (Pd regione Lazio) attacca la Raggi: mai nel territorio di Fiumicino ci sarà una nuova area per i rifiuti di Roma



(AGR) "Dopo le finte smentite di ieri, oggi la Raggi quatta quatta tira fuori nuovamente dal cassetto una mappa in cui compaiono Fiumicino, Cerveteri e Allumiere quali siti idonei a ospitare la discarica di Roma. - afferma Michela Califano (Pd regione Lazio) -  Per me può farsi blu, arancione o verde ma nemmeno sotto tortura accetteremo questa ipotesi. La sindaca di Roma sa benissimo, perché i Comuni le hanno inviato da tempo le proprie osservazioni, che quelle sono aree di pregio, vincolate.

Non mi meraviglio tanto che le abbia riproposte, perché la sua improvvisazione amministrativa è ormai acclarata. Mi scandalizzo che la Soprintendenza non intervenga. A meno che non diventi pacifico sotterrare di rifiuti zone alto valore storico, in cui compaiono resti etruschi e preistorici.

Qui nessuno vuole che Roma venga sommersa dai rifiuti, né tantomeno che scoppi un problema sanitario nella Capitale d’Italia. Da parte della Regione Lazio c’è tutta l’intenzione di collaborare. Ma un conto è porgere la mano, un altro è farsi carico delle responsabilità altrui. Anche perché si tratta di Comuni che hanno un ciclo più che virtuoso sui rifiuti. La Raggi forse non l’ha capito, per risolvere il problema serve un piano serio, vero e fattibile, non improvvisazione. Sono 3 anni che presentano piani senza attuarne uno. Non c’è strategia, non ci sono idee, non c’è capacità amministrativa. Avanti di questo passo rischiamo il collasso".

 

 

 

 



Autore: AGR - Redazione - E. BIANCIARDI

RISERVATA © Copyright Agr On Line

AGR 

L'Informazione che rompe il silenzio

"Partecipa anche tu, con un piccolo contributo,

affinchè l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti"

AGR TV la Tv a portata di Click

AGRTV Live

 

 AGR

L'informazione che rompe il silenzio